Mantenimento e Cura

Alpaca Huacaya e Suri

Gli alpaca sono animali adatti ad essere allevati in Italia. La loro natura curiosa e la mancanza di timidezza nei confronti degli esseri umani ne fanno una piacevole aggiunta ad ogni piccola azienda agricola e possono essere tenuti insieme alle pecore, capre, mucche e cavalli. Possono inoltre formare la base su larga scala per una impresa agricola di successo. Questo articolo vi darà una panoramica sulla cura e la gestione degli alpaca. Complessivamente è piuttosto semplice gestire gli alpaca. Ciò nonostante essere dei proprietari responsabili significa fare i compiti a casa, valutando onestamente se gli alpaca fanno per te e continuando a imparare il più possibile su queste fantastiche creature.

Ospitare e alimentare agli alpaca

Gli alpaca sono animali da branco e richiedono sempre almeno un altro adulto come compagno. Sono animali da pascolo e, pertanto, necessitano di un pascolo. Come prima regola un ettaro di buona qualità di pascolo darà sostegno per circa dieci dodici alpaca. La cura del pascolo include fertilizzazione periodica, controllo dell’erba, controllo accurato e rimozione di piante infestanti.
In aggiunta all’erba del pascolo, i tuoi alpaca necessiteranno sempre di fieno. Le femmine in avanzato stato di gravidanza necessiteranno inoltre di un alimentazione aggiuntiva, un supplemento giornaliero di minerali e vitamine in pellets saranno sufficienti.
Gli alpaca colorati beneficiano in particolar modo di un’aggiunta di vitamina D durante i mesi invernali.

Il fieno dovrebbe essere sempre offerto durante i periodi dell'anno nei quali la qualità dell'erba è povera. Questo include i periodi dal tardo autunno alla primavera (indicativamente da settembre a aprile),e durante ogni periodo molto umido o molto secco. Preventivate circa 1,5 kg di fieno per Alpaca al giorno, qualche proprietario preferisce offrire fieno o foraggio durante tutto l'anno.
Non dare mai agli alpaca mangimi per cavalli, maiali o mucche, poichè contengono troppo rame.
Gli alpaca sono robusti e, anche se sopportano tranquillamente la combinazione di pioggia, freddo e vento, e sempre preferibile dare loro un rifugio dal maltempo. fitte siepi, muri di pietra, teli rompi vento possono essere usati per questo scopo con successo.
Come spazio nel rifugio, calcolare almeno 1,5mq per alpaca adulto, e un 1mq per cria. un rifugio o un piccolo fienile diventano veramente utili da usare come infermeria nei confronti dei pazienti occasionalmente malati o per fornire la protezione ai cria. Un pò di paglia come giaciglio viene in aiuto in queste situazioni. Visitate altri allevamenti per prendere idee e consigli.

Sebbene capace di saltare considerevoli altezze gli alpaca tipicamente rispettano 1.2m di recinzione. I maschi e le femmine dovrebbero essere tenuti a buona distanza. Questo preverrà combattimenti tra i maschi o i maschi che provano a saltare la recinzione per andare dalle femmine. La recinzione può essere fatta da spazi ravvicinati di pali e fili tesi oppure si può usare una rete per pecore con un filo addizzionale o un palo per aggiungere un pò di altezza. le recinzione alettrificate non fanno al caso nostro, gli alpaca potrebbero rimanere impigliati, e spesso non rispondono alla scossa elettrica a causa del loro spesso pelo. Prestate attenzione anche al perimetro della recinzione esterna, la funzione principale è di tenere lontani i predatori (inclusi i cani) e gli animali selvatici dal tuo pascolo. Ultima cosa, ma non meno importante, pensa a come fornirai l’acqua ai tuoi alpaca, loro bevono ciascuno circa 3 litri ogni giorno in circostanze normali, ma può incrementare fino a 8-10 litri nei giorni più caldi.
Connettere un abbeveratoio a una fornitura principale d'acqua risulta l'opzione migliore, ma molti proprietari gestiscono con successo un sistema con autocisterna o secchio. Tenere sempre l'acqua e gli abbeveratoi o secchi molto puliti per incoraggiare gli alpaca a bere a sufficienza.

error: Il contenuto di questo sito è protetto !!! Chiedici informazioni