Le femmine di alpaca sono pronte a riprodursi quando il loro peso supera i 40kg, in genere dopo i 12 mesi di età.

Le femmine hanno l’ovulazione indotta dall’ atto di monta e non hanno un ciclo come altri animali.
Il maschio di alpaca è sessualmente maturo in genere a 24-30 mesi, ma possono esserci casi di femmine gravide da maschi più giovani. Il maschio ha un eiaculazione costante  di piccole quantità di seme che introduce nella femmina durante l’atto riproduttivo che può durare fino a 45minuti.
Questa caratteristica  è di ostacolo a metodi riproduttivi non naturali come l’inseminazione artificiale.
Un altro metodo procreativo artificiale che però ha avuto buone percentuali di successo è  l’embrio transfert, che consiste nell’ innestare l’embrione di una femmina ( probabilmente di ottima genealogia), in un’altra femmina (probabilmente con una genealogia inferiore) .
Maggiori accoppiamenti daranno una maggiore garanzia che la femmina sia rimasta incinta. Dal momento che la femmina però ha avuto l’ovulazione e mantenuto la gravidanza allontanerà il maschio attraverso lo sputo.
La femmina di alpaca normalmente partorisce un piccolo l’anno e la durata della gestazione è tra 340 e 370 giorni. Parti gemellari non sono esclusi, ma molto rari.

La maggior parte delle nascite di cuccioli di alpaca avvengono di giorno,  la mattina presto e durante l’arco di tutta la giornata. Un cria normalmente si alza e cerca il latte dalla mamma entro 60-90minuti.
Dopo 14-21 giorni la femmina è nuovamente pronta ad un nuovo accoppiamento.